Cuba

Pin It

Prenota un hotel ai Caraibi

Cuba, la più grande delle isole caraibiche è, da sempre, anche la meno commercializzata (anche per via del forte isolamento politico).
L’arcipelago di Cuba (comprendente quasi 4200 isole e isolette dette cayos), che si sviluppa tra il Mar dei Caraibi, il Golfo del Messico e l’oceano Atlantico, pur essendo abitato da popolazioni amerindie fu documentato solo a partire 1492, quando Colombo avvistò l’isola durante il suo primo viaggio di esplorazione e ne rivendicò il dominio a nome della Spagna.

VIAGGIO A CUBA

SCOPRI TUTTE LE INFORMAZIONI UTILI SULL’ISOLA DI CUBA


  • Cuba è una delle destinazioni caraibiche più affascinanti.
    La scoperta dell’isola, può partire dalla capitale: L’Avana (o l’Habana), la più grande città dei Caraibi (poco più di 2,2 milioni di abitanti). Fondata nel 1515 dal onquistador spagnolo Diego Velázquez de Cuéllar, sorge vicino alla Baia Carenas. Importante polo commerciale, nel 1707, divenne la capitale della colonia spagnola di Cuba.

    Storia

    Cinque secoli di storia, non sempre facile, l’hanno trasformata in una città affascinante e ricca di suggestioni. La visita può iniziare dalla città vecchia. L’insieme di chiese, conventi ed edifici storici, edificati tra il XVI e il XIX secolo, nel 1982 è stato dichiarato dall’Unesco patrimonio dell’umanità. Plaza de Armas e Plaza de la Catedral sono le piazze più cittadine più belle, ed amate. Sulla prima si affacciano il Palacio de los Capitanes Generales, edificato secondo il gusto tardo-barocco nel seccolo XVIII, ed il Castillo de la Fuerza, (famoso per la sua alta torre: la Giraldilla, divenuta il simbolo della città. In Plaza de la Catedral sorgono, invece, il grandioso Gran Templo de La Habana (edificato nel secolo XVIII). La sua facciata barocca è considerata una delle più belle d’americhe. Sulla piazza, si affaccia anche il Museo de Arte Colonial.

    Non lontano si possono trovare la Bodeguita del Medio, storico locale considerato culla del mojito e del El Floridita (reso immortale da Hemingway). Usciti dalla città vecchia, si può scoprire Quartiere del Vedado, famoso per ospitare la mitica plaza della Revolucion. Tanti i musei presenti in città. Il più interessante è il Museo de la Revolucion (Habana Vieja), ospitato dell’ex Palazzo Presidenziale. Fuori dal Museo, si può ammirae il Granma (la grossa barca utilizzata, durante lo sbarco di Cuba, nel 1956, da Fidel, Che Guevara ed altri 79 ribelli).

    Altri musei sono:

    Il Museo nazionale delle Belle Arti, il Museo di Arti Decorative e l’Academia Nacional de Bellas Artes. Merita una visita anchela monumentale statua del Cristo dell’Avana, situata sulla panoramica Collina “La Cabaña”; alta 20 metri  poggia su una base di 3 ed ha un peso complessivo di circa 320  tonnellate. Scolpita in Italia (è composta da 67 blocchi di marmo di Carrara), fu benedetta da Papa Pio XII.

    Rivale culturale e politica dell’Avana è Santiago de Cuba, affacciata sull’omonima baia. Antica e suggestiva, fino al 1553 fu capitale di Cuba. Famosa per il suo fermento culturale (a quanto pare, è qui che nacquero il son ed il bolero latino americano.

    Tra i principali centri d’interesse:

    Parque Céspedes e le pittoresche vie Heredia, Aguilera ed Enramada con la Casa de la Trova (il luogo perfetto per chi vuol scoprire il vero soncubano), il Museo de Carnaval e il Museo Bacardí.
    Non lontano dalla città, sorge il Santuario di Nostra Signora della Carità del Cobre (patrona di Cuba). Nella sala denominata “de los Milagros” potrete trovare anche la Medaglia al Premio Nobel per la Letteratura donata dallo scrittore Ernest Hemingway.

    Ovviamente, Cuba è famosa anche per le sue bellissime spiagge da cartolina, lambite da un mare cristallino. Il litorale cubano corre per 5.700 chilometri tra suggestivi lidi e calette.

    La spiaggia più bella dell’isola

    Nonché quella più consigliata dai tour operator europei – è quella di Varadero, nella penisola di Hicacos. Varadero si presenta come striscia di terra lunga poco meno 20 km: un armonioso e meraviglioso susseguirsi di spiagge color salmone!
    Splendida è anche l’isoletta di Cayo Largo con le sue spiagge di borotalco e le sue rocce calcaree. Sita sulla punta all’estremo oriente dell’Archipélago de los Canarreos deve il suo curioso nome dalla sua particolare forma allungata. Cayo Largo e la vicina Isla de la Juventud sono destinazioni ideali per gli amanti delle immersioni.

    L’affascinante, ed isolata Baracoa è una delle zone più amate dell’isola. Vi si possono trovare spiagge adatte a tutti i gusti e tutte le esigenze. Vi sono le bellissime spiagge dorate di Playa Maguana, le suggestive spiagge di sabbia nera di Playa Duaba e le incredibile spiagge di sabbia grigie intorno alla Bahía de Baracoa. La remota Playa Nava è la scelta perfetta per chi vuole godersi sole e mare in solitudine. Meravigliosa, infine è anche la Playa Pilar, adagiata sull’isolotto di Cayo Guillermo, nell’incantevole Arcipelago di Jardines del Rey, le cui alte dune incantarono anche Ernest Hemingway.

  • La forma allungata dell’isola e la modesta differenza di latitudine fra le sue estremità, rendono Cuba particolarmente uniforme dal punto di vista climatico.
    Il paese gode di un meraviglioso clima tropicale (l’inverno è secco, mentre da maggio ad ottobre, il clima è umido).
    Cuba è splendida tutto l’anno, ma bisogna ricordare che ‘inverno (da dicembre ad aprile) corrisponde all’alta stagione turistica.
  • La cucina cubana è semplice e saporita. Come molte cucine caraibiche, rappresenta la fusione di culture diverse. Il piatto nazionale è l’ajiaco (una minestra a base di patate, banane, mais, manzo, pollo e carne secca). Molto diffuso sono anche i Moros y Cristianos (a base di riso e fagioli neri) e il fufu (un puré di banana condito con mojo, olio e aglio).

    Immancabile, sulle tavole cubane, è la manioca. Come in tutta l’area caraibica, anche il pesce merita menzion d’onore: in particolare gamberoni, frutti di mare ed aragoste. Tra i dolci cubani, si ricordano: il flan di zucca ed il boniatillo (dolce di boniato e zucchero).
    Non va dimenticato che Cuba è l’isola dei cocktail.
  • Capitale: L’Avana
    Superficie: 110 860 km²
    Popolazione: 11.257.979 abitanti (2012) cubani.
    Densità: 100 ab./km²
    Valuta: Peso cubano
    Lingua ufficiale: spagnolo
    Fuso orario: – 6 ore; anche a Cuba vige l’ora legale (normalmente adottata una settimana prima rispetto all’Italia).
    Forma di governo: Stato socialista

Mappa di Cuba