Martinica

Pin It

Prenota un hotel ai Caraibi

Soprannominata Fiore dei Caraibi, quest’isola francese di 1.100 km² nelle Piccole Antille, incanta per la sua straordinaria varietà di paesaggi: spiagge bianche, suggestive baie, ma anche colline, foreste, cascate e d i mitici Pitons del Nord.

Piccolo pezzo di Francia trapiantato ai Caraibi, l’isola fu scoperta da Cristoforo Colombo nel 1493 e fu chiamata così in onore di San Martino.
Gli spagnoli non mostrarono mai grande interesse per la Martinica (infatti, non vi erano miniere di oro o argento da sfruttare) e così, nel corso del Seicento, la presero i francesi. Fort-de-France, la capitale, si estende sul lato settentrionale dell’ampia Baie des Flamands. Cosmopolita ed inserita in un contesto naturale di rara bellezza.

Da visitare:

Il Giardino della Savana, il il Parc Floral, l’ottocentesca Cattedrale Saint-Louis con pregevoli vetrate istoriate, la Biblioteca Schoelcher (particolare struttura con una cupola bizantineggiante. Fu edificata a Parigi, in occasione dell’Esposizione Internazionale e poi ricostruita qui) ed il Forte Saint-Louis. Tra i pol espositivi: il Musée Départemental d’Archéologie, e l’Aquarium de la Martinique, che riproduce l’habitat di un fiume tropicale.

Spiagge

Spostandosi verso nord, s’incontrano villaggi di pescatori con spiagge che diventano sempre più nere man mano che ci si avvicina al vulcano Mount Pelée. Bellissima la spiaggia di Anse Turin, poco oltre il villaggio di Le Carbet dove si trova il piccolo museo Gaugin

Altre città dell’isola da scoprire sono l’Antica capitale della Martinica, Saint-Pierre  (soprannominata la Piccola Parigi, distrutta sull’inizio del Novecento), La Trinité (il capoluogo della parte nord), il villaggio di pescatori Le Vauclin (affacciato sull’Atlantico), Sainte-Luce (dal fascino tipicamente caraibico), la fiorita Le Marigot  (con i suoi meravigliosi giardini creoli) e la caratteristica località montana di Morne-Rouge

La regione più turistica, ed adffascinante, della Martinica è quella meridionale, con spiagge di sabbia dorata, palme e mare cristallino. Oltre alle rinomate Trois Ilets ed i villaggi di pescatori Anses d’Arlets (ma anche Grande-Anse d’Arlet, Le Vauclin…) non si possono perdere le calette spettacolari dell’Anse Noir e dell’Anse Dufour.

Sport acquatici

La Martinica offre anche le condizioni ideali per chi desidera praticare sport acquatici come: vela, windsurf, sci nautico, kayak di mare, immersione subacquea e pesca d’altura. Tanti i siti consigliati agli amanti delle immersioni: Saint-Pierre con i suoi relitti, la costa Sud passando per Le Diamant e Trois Ilets.

Fonds Blancs è forse la più classica tra le escursioni. Dopo la traversata della piana del Lamentin fino a Le François, si esce in mare tra gli alti fondali sabbiosi e le isole e ci si concede un bagno nella «Vasca di Joséphine».

Mappa di Martinica