Repubblica Dominicana

Pin It

Prenota un hotel ai Caraibi

La Repubblica Dominicana sorge nei due terzi orientali dell’isola caraibica di Hispaniola, nelle Grandi Antille.
Bagnata dall’Oceano Atlantico, dal Mar dei Caraibi e dal Canale della Mona (che la separa da Porto Rico), la Repubblica Dominicana, confina con Haiti.
Montuosa e dalla incredibile bellezza naturale (ospita ben 9 parchi nazionale), può vantare suggestive spiagge.

  • Principale destinazione turistica è la capitale, Santo Domingo. Squisitamente caraibica, è stata la prima colonia europea a essere stata fondata nel “Nuovo Mondo“. La città, che sorge proprio nel centro della costa meridionale dominicana, è un’esplosione di colori, storia ed emozioni.

    Tra i punti più pregevoli

    Vi è sicuramnete la suggestiva Zona Colonial – chiamata anche Ciudad Colonial – è il fulcro, ed il simbolo, della conquista spagnola delle Americhe.

    Dichiarata patrimonio Unesco, corrisponde, dunque alla parte originaria della città. Principale porto delle americhe, ospita il Castello di Colombo (Alcázar de Colón), la Fortezza Ozama (Fortaleza Ozama), e la Cattedrale di Santa Maria dell’Incarnazione, meglio chiamata anche Catedral Primada de America. La città, secoli fa, venne circondata da alte mura aventi scopi difensivi che si estendevano dal fiume Ozama fino alla “La Puerta del Conde” (Porta di Conde), che fino al diciannovesimo secolo il limite estremo della città.

    Questa zona, molto più tranquilla rispetto al lungomare, è percorsa dal cinquecentesco pavé di Calle de las Damas (la strada più antica del Paese). Due i principali distretti commerciali: il “Calle del Conde” e della “Avenida Duarte”, ricchissimi di negozi e locali.

    Il fulcro della città è la Plaza de la Hispanidad, recentemente rinnovata, con L’Alcazar de Colón, antico palazzo coloniale un tempo di proprietà della famiglia Colombo ed oggi trasformato in museo.

    Altro interessante polo espostiivo è Museo de las Casas Reales, con oggetti e armi del periodo coloniale.

    Tra gli edifici religiosi

    Si ricordano la Catedral Santa Maria la Menor (la più antica del Centro e Sudamerica ) ed il Convento de la Orden de los Predicadores (primo convento domenicano fondato oltre oceano).

    La città può vantare su delle buone spiagge, ma il litorale più affascinante della Repubblica Domenicana è sicuramente quello di Bavaro e Punta Cana (in questa zona, nel sud-est vi è anche il suggestivo Parque Ecologico Punta Cana, con i suoi 11 laghi d’acqua dolce).

    Il centro turistico balneare più vivace della costa settentrionale, invece, è Puerto Plata. Gli amanti del windsurf, sceglieranno, però l’elegante Cabarete. Bozo Beachi è il tratto di spiaggia “riservato” ai principianti.

    Imperdibile

    Imperdibile è Samanà, una piccola, ma deliziosa penisola, famosa non solo per le sue splendide spiagge, ma anche per a possibilità di avvistare delle balene. La stagione di avvistamento va dal 15 Gennaio al 15 Marzo. Nella Bahia de Samanà vi è l’incantevole Parque Nacional los Haitises, inserito in un contesto naturale davvero indescrivibile. E’ la destinazione perfetta per gli amanti del birdwatching: vi si possono ammirare circa 80 specie d’uccelli diversi.

    Da Samanà potete raggiungere facilmente la piccola e rigogliosa isola di Cayo Levantado.

    Attività escursionistiche

    Gli amanti delle attività escursionistiche, potranno regalarsi una sessione di trekking nella Cordillera Central, con le incredibili cascate dii Salto de Jimenoa Uno, de Jimenoa Dos, de Baiguate.

    Fuori dai tradizionali circuiti turistici vi è la tranquilla, ed aristocratica, Santiago de los Caballeros (Santiago dei Gentiluomini), considerata per la sua vivacità industriale uno dei motori economici dell’isola.
  • Il clima è di tipo tropicale caraibico. Le piogge sono abbondanti e le temperature variano in base all’altitudine. Agosto è un mese solitamente caldissimo e molto afoso, gennaio, invece, può vantare un clima più gradevole.

    Va considerato che vi sono 2 stagioni delle piogge: da ottobre a maggio (costa settentrionale) e da maggio a ottobre (costa meridionale dell’isola).
    Attenzione ai mesi che vanno da giugno a settembre: potrebbero verificarsi uragani.
  • La cucina locale, basata su ingredienti semplici e saporiti, riflette tradizioni africane e spagnole.

    Da provare

    Il piatto più rappresentativo del Paese è il “Sancocho”, preparato con carne di vitello, yuca, patate, e platano.

    Altro piatto classico della cucina dominicana è la Bandera, con i riso bianco, fagioli e carne.
    Tra i dolci, va ricordata la speziata crema denominata “Habichuelas con Dulce“.
  • Capitale: Santo Domingo
    Superficie: 48,730 km²
    Popolazione: 9.927.320 abitanti (2012) Dominicani.
    Densità: 207 ab./km²
    Valuta: Peso Dominicano
    Lingua ufficiale: spagnolo
    Fuso orario: – 5h, – 6h quando in Italia vige l’ora legale.
    Forma di governo: Repubblica presidenziale

Mappa di Republica Dominicana