Saint Kitts e Nevis

Pin It

Prenota un hotel ai Caraibi

Destinazione tra le più elittarie dei Caraibi, Saint Kitts e Nevis, si presenta come un piccolo e suggestivo arcipelago delle Piccole Antille.

Scoperte da Cristoforo Colombo, furono possedimento dell’Impero Coloniale di Sua Maestà Britannica e della Compagnie des Indes Occidentales francese, l’arcipelago risulta formato da due isole principali di origine vulcanica.

  • Saint Kitts, suddivisa in 9 distretti, è l’isola principale della federazione. E’ qui che ha sede la capitale, Basseterre, la prima città francese dei Caraibi. Colorata e dall’atmosfera coloniale, sorge n un’insenatura naturale lungo la costa meridionale dell’isola. Cuore della città è la Circus, la piazza ispirata alla celebre Piccadilly Circus di Londra. Dominata dal Berkeley Memorial Clock (chiamato anche Big Ben), una torre dell’orologio edificata in stile vittoriano, è il fulcro della vita sociale e commerciale.

    La città ospita anche un piccolo, ma interessante Museo National (che racconta storia, usi e costumi dell’isola). Altra piazza molto amata è Indipendence Square.

    Architeture

    Tra le architeture spiccano la Cattedrale dedicata all’Immacolata Concessione e la Chiesa anglicana dedicata a San Giorgio.

    Se amate passeggiare, non potete perdervi la Monkey Hill, verdeggiante rilievo famoso per essere popolato da una particolare razza di scimmie (condotte fin qui, nel 1600 dai francesi). Molto interessanti sono anche Frigate Bay (una delle spiagge più amate, soprattutto dagli appassionati di sport acquatici) e la Fortezza di Brimstone Hill (da dove è possibile godere uno straordinario panorama delle isole di St. Martin e di St. Barthélemy).

    St. Kitts, vanta incredibili e suggestive spiagge di sabbia nera (eredità di una precedente attività vulcanica). Per trovarle, vi basterà percorrere la costa nord orientale. Tutta da scoprire, è anche la parte meridionale dell’isola. Qui, splendide spiagge sabbiose (South Friar’s Bay, North Friar’s Bay, White House Bay e Cockleshell Beach), si alternano a verdi colline e laghi salati.

    Nevis, può essere considerata una versione più piccola ed ordianata di St. Kitts. L’isola, non ha moli adatti ad accogliere le grandi navi da crociera e, spesso e volentieri, è vista semplicemente come un’escursione. Charlestown, sito lungo la costa occidentale, è il capoluogo dell’isola di Nevis. Città piccola e semplice, può contare su un’atmosfera unica e su alcune interessanti attrazioni: la chiesa di St Paul, si segnalano l’Alexander Hamilton Museum ed il Museo dedicato all’Ammiraglio Nelson e l’incantevole Giardino Botanico.

    Da segnalare la Nisbet Plantation, l’antica casa padronale riconvertita in albergo e circondata da una splendida spiaggia di palme nane. Bellissima è la spiaggia di sabbia bianca di Pinney’s Beach.
  • Il clima è tropicale e la temperatura si mantiente costantemente sui 27 gradi. Le piogge, generalmente, sono di breve durata (l’arcipelago, non rientra, infatti, nella zona monsonica).
    Dal punto di vista climatico, grazie agli Alisei, l’isola è perfetta tutto l’anno. Se è possibile, è meglio visitarla da giugno a settembre, quando i prezzi dei servizi turistici sono più bassi.
  • La cucina è stata, nel corso dei secoli, fortemente influenzata dalle vicessitudini storiche.

    Tra i piatti tipici locali:

    Saltfish in umido (considerato il piatto “nazionale”. Si tratta di pesce sotto sale servito con ravioli di cocco e panfrutta stagionato), Pelau o “cook-up” (è una specie di paella con riso, carne, pesce sotto sale e verdure), e sgombro marinato o bollito (accompagnato da curry). Da provare la birra locale.
  • Capitale: Basseterre
    Superficie: 261 km²
    Popolazione:38.820 abitanti (2009) nevisiani
    Densità: 148 ab./km²
    Valuta: Dollaro dei Caraibi orientali
    Lingua ufficiale: inglese
    Fuso orario:– 5 h rispetto all’Italia; -6 h quando in Italia vige l’ora legale.
    Forma di governo: Monarchia costituzionale (Reame del Commonwealth)

Mappa di Saint Kitts e Nevis