Trinidad e Tobago

Pin It

Prenota un hotel ai Caraibi

Stato insulare delle Piccole Antille bagnato da Mar dei Caraibi e dall’Oceano Atlantico, Trinidad e Tobago, si trova a nord-est del Venezuela.

Scoperte da Cristoforo Colombo nel corso del suo terzo viaggio, le isole rimasero possedimenti spagnoli fino alla fine del Settecento. Dopodiche, diventarono colonia dell’impero Britannico. Tobago, con la sua natura rigogliosa ed ancora intatta, è l’isola del relax e della tranquillità. Trinidad, invece, vivace come il suo carnevale, ha un’anima selvaggia.

  • Situata nella zona nord-occidentale dell’isola Trinidad, Port of Spain, si presenta come un vivace centro urbano dall’atmosfera coloniale. Famoso per il suo incredibile carnevale, per molti secondo solo a quello di Rio.
    Musica caraibica, competizioni di ballo, costumi coloratissimi, esuberanti feste ed un fittissimo calendario di eventi, sono i principali ingredienti di questo incredibile carnevale. Il cuore della città è Independence Square, mentre uno dei suoi grandi simboli è il l Queen’s Park Savannah, un tempo piantagione da zucchero, oggi parco pubblico con ippodromo ed eleganti edifici coloniali.

    A sud della città, nella Arouca Valley, merita una visita il Complesso Storico Lopinot, imponente archittettura trasformata in museo del periodo coloniale (che spesso ospita concerti). Sempre nei pressi di Port of Spain, sorge l’ottocesco Fort George, situato a oltre 400 m di altezza. Ottime destinazioni per un’escursione in mezzo alla natura sono anche i giardini tropicali El Naranjo, ai piedi del Monte Aripo, e l’Asa Wright Nature Center, una riserva naturale di 80 ettari (che un tempo era una piantagione di caffe e cacao) situata nella foresta pluviale della Northern Range, famosa per ospitare diverse specie di uccelli.

    Bird watchin

    Gli amanti del bird watching, non potranno, infine, perdere il l Caroni Bird Sanctuary, dove, ogni notte, si rifugiano migliaia di ibis scarlatti, l’uccello nazionale di Trinidad e Tobago. Da un arcipelago caraibico, ovviamente, ci si aspetta spiagge da cartolina e mare cristallino. A poco più di mezz’ora da Port of Spain, troviamo la spiaggia più famosa di Trinidad: Maracas Bay. Molto belle anche Tyrico, Las Cuevas, Toco e Mayaro

    Tobago è un’isola decisamente più tranquilla. Perfetta per chi vuole rilassarsi in spiaggia o dedicarsi alle immersioni, offre spiagge da sogno (le più note sono Pigeon Point, Store Bay ) e pittoreschi villaggi di pescatori. Merita una visita il capoluogo, Scarborough.
  • Trinidad e Tobago, godono di un clima tropicale, umido e caldo, caratterizzato da due stagioni. I primi sei mesi dell’anno sono secchi, i restanti sei umidi. Le isole sono riparate dai devastanti uragani tropicali.

    Se è possibile, le isole dovrebbero essere visitate in occasione del loro incredibile l carnevale, che ha luogo due giorni prima del Mercoledì delle Ceneri. In alternativa, è meglio andare durante labassa stagione (da metà aprile a metà dicembre).
  • La cucina creola, con forti influenze africane e francesi, è il tipo di cucna più diffusa. Pesce, frutta e verdure sono sempre i protagonisti.

    Piatti tipici

    Tra i piatti più tipici, si ricordano: lo stufato di manicou e di tatou (ossia armadillo), il platano tritato, i granchi farciti e i chip-chip, piccoli molluschi che ricordano le nostre vongole.
  • Capitale: Port of Spain
    Superficie: 5.128 km²
    Popolazione:1.341.520 abitanti (2010) trinidadiani
    Densità: 239 ab./km²
    Valuta: Dollaro Trinidad e Tobago
    Lingua ufficiale: inglese
    Fuso orario: – 5h rispetto all’Italia; -6h quando in Italia vige l’ora legale
    Forma di governo: Repubblica semipresidenziale

Mappa di Trinidad e Tobago