Turks e Caicos

Pin It

Prenota un hotel ai Caraibi

Sebbene il loro nome faccia un po’ ridere, Turks e Caicos, arcipelago corallino composto dalle isole Turk (Grand Turk e Salt Cay) e dalle isole Caicos (e da altre isole disabitate), non lontano dalle Bahamas, sono considerate tra le più belle destinazioni caraibiche.

Scoperte intorno al 1512, le isole Turks furono occupate nella seconda metà del XVII secolo da coloni provenienti dalleBermude. Più tardi, furono rivendicata dalla Giamaica (a cui vennere annesse, nonostante il malcontento degli abitanti). Solo dopo anni di lotte ottennereo un’amministrazione indipendente.

Le Caicos

Le Caicos, invece, furono occupate ed abbandonate da alcuni americani legatii al Regno Unito e furono unite alle Turks nel 1848. L’isola di Grand Turk, ospita la capitale – Cockburn Town – ed  è il centro amministrativo, politico e culturale delle Turks e Caicos.

Cockburn Town

Cockburn Town, affacciata sull’Atlantico è una tipica città caraibica con case in legno, architeture coloniali tinte con colori pastelli ed antichi edifici governativi. Il lungomare, con la statua dedicata a Cristoforo Colombo ed i quattro grandi cannoni che puntano verso il mare, è il cuore della città.

Da visitare

Da visitare Turks and Caicos National Museum, famoso per custodire il Molassess Reef, il più antico relitto documentato delle Americhe. La città può vantare su suggestive spiagge (inserite nel Columbus Landfall National Park) affacciate su un’incantevole barriera corallina.

Nella parte sud-occidentale di Grand Turk, s’incontra Salt Cay, una sorta di museo industraiale a cielo aperto con tanto di mulini a vento, tettoie per il sale e saline. Proprio da questo piccolo centro bruciato dal sole, nel Seicento, iniziò la storia moderna del paese.

Nella vicina Balfour Town, merita di essere visitata la White House (Casa Bianca), l’imponente residenza, ottocentesca splendidamente conservata, di un ricco mercante di sale.

Le isole sono considerate un vero e proprio paradiso per gli appassionati di diving e snorkeling. La più orientale e piccola delle isole Caicos, South Caicos, è la destinazione ideale per chi vuole fare delle immersioni, in quanto lungo tutta la costa orientale si distende la ripida barriera corallina. Molte interessante è anche l’Elephant Ear Canyon (letteralmente Canyon dell’Orecchio di Elefante), che deve il nome alla presenza di enormi spugne. 

Clima

Al largo dell’arcipelago, inoltre, tra gennaio e marzo, si possono ammirare le balene che migrano, per l’accoppiamento, verso il golfo caldo di Providenciales.

Mapa di Turks e Caicos